Insight
 
Da strade diverse siamo arrivati al cinema uniti da una passione e dall'idea che il cinema è un linguaggio, una libera espressione, un'esigenza e una forma della fantasia. Siamo convinti che non si deve piegare a ribadire l'ineluttabilità del reale, il cinema è creazione che permette di pensare, emozionare, porre domande, proporre pensieri e immagini nuove sulla realtà e sugli esseri umani.
Vogliamo sostenere autori coraggiosi e di talento, il cinema che cerca continuamente di essere indipendente e libero dai vincoli strettamente  commerciali. Ambire e tendere a tutto questo senza perdere la concretezza del fare, del lavoro, della costruzione di rapporti e confronti per affrontare i problemi legati alla produzione e distribuzione di un film o un documentario.

Cerchiamo di trovare nel nostro lavoro e in quello degli altri un punto di vista, uno sguardo non impersonale, il pensiero che si nasconde dietro l'illusione delle immagini in movimento.


Il Gigante è una società di produzione cinematografica e comunicazione visiva nata nel 2000 da un'idea di Elisabetta Amalfitano, con l'intenzione di realizzare, promuovere e sostenere opere cinematografiche e audiovisive indipendenti di qualità e di impegno culturale e sociale a carattere internazionale.
Nel tempo si è arricchita di esperienze, incontri e collaborazioni che hanno permesso di realizzare festival, convegni, produzioni di documentari e film, sviluppando rapporti nazionali e internazionali con Enti, Istituzioni e società cinematografiche. Ha all'attivo due film lungometraggi, alcuni documentari, cortometraggi e video promozionali.
I suoi rapporti in Italia e all'estero sono con televisioni (La7, Rai Cinema), istituzioni come l'Istituto Luce, il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e la Toscana Film Commission, e all'estero il Centre National de Cinematographie e la Play Film in Francia; distribuzioni Nazionali e internazionali tra cui Vitagraph, General Video, Fandango, Lucky Red, Les Films du Paradoxe, MK2. In Asia da anni mantiene rapporti con l‟Asef Fondazione Euro Asiatica con sede a Singapore che ha come mission lo scambio culturale fra i due continenti.
I lavori realizzati da Il Gigante hanno avuto visibilità nei festival internazionali di New York, Bruxelles, Granada, Trieste, Manila, Roma, Parigi, Siena.
Negli ultimi anni campo di investimento e motivo di crescita professionale della società è stato lo sviluppo di progetti di comunicazione visiva, di spot, video clip e video-promozionali in collaborazioni con società specializzate in grafica, architettura e design, animazione digitale. Le aziende committenti sono ad oggi la Rover, la Todini Costruzioni, la Symbios Bioarchitettura, l'Associazione internazionale AIDOS, il Museo Keats e Schelley di Roma, la Fondazione Diletta Benincasa Theater und Kunst di Berlino, l' Accademia Europea di Teatro e Cinema Eutheca di Roma.
Al lavoro di produzione, Il Gigante affianca da alcuni anni l'attività di formazione in Italia e all'estero, con laboratori di cinema, montaggio e fotografia, organizzazione di convegni e rassegne cinematografiche.

EVENTI PRINCIPALI E PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE

Nel 2002 organizza l'evento cinema del Social Forum Europeo di Firenze, dal titolo "L'immagine della ribellione".
Nel 2004 produce il film documentario sui rom "Adisa, o la storia dei mille anni." del regista Massimo D'orzi a cui fa seguito nello stesso anno l'organizzazione del festival "Tony Gatlif e il cinema nomade" e un convegno i cui atti daranno vita al libro "Per un cinema nomade" a cura di E. Amalfitano.
Nello stesso anno il regista e la montatrice Paola Traverso entrano a far parte della società spinti dall'idea di produrre in proprio opere di impegno culturale e artistico.
Nel 2009 si realizza il film "Sàmara", scritto e diretto da Massimo D'orzi, montato da Paola Traverso e interpretato da Filippo Trojano che da quel momento entra a far parte della società, contribuendo a sviluppare oltre al settore cinematografico, quello della fotografia.
Nel 2010 la società produce il documentario "Ombre di luce" con la regi adì M. D'orzi, il primo film girato all'interno dell'Università La Sapienza di Roma, il più grande Ateneo d'Europa.
Nel 2011 M. D'orzi e P. Traverso firmano la regia del documentario "Ribelli!" da un soggetto di D. Guarino e C. Brilli, sulle testimonianze di alcuni tra gli ultimi partigiani della Resistenza italiana.